Hey ciclista!
Se hai bisogno di un consiglio o di aiuto utilizza la chat. Il team Ciclimattio è a tua disposizione.

Il manubrio è, insieme alla sella e ai pedali, un dei punti di contatto tra ciclista e mezzo ed è per questo molto importante. Questo componente permette al ciclista di controllare la direzione di marcia grazie al movimento delle mani: muovendo il manubrio viene cambiata la direzione della ruota anteriore che determina il tragitto che seguirà l’intera bicicletta.
L’attacco manubrio è il collegamento diretto tra il manubrio e la forcella anteriore.


Progetti un viaggio in bicicletta? Scegli una borsa da manubrio per avere quello che ti serve… a portata di mano!

Più informazioni

Scegliere di acquistare un nuovo manubrio può sembrare semplice, ma esistono in commercio molte tipologie di manubri da bicicletta, che si distinguono tra di loro per materiale, forma e caratteristiche tecniche.
Al manubrio va poi associato il corretto attacco che svolge la funzione proprio di legare il manubrio alla forcella e consente di regolare la corretta altezza e posizione per il ciclista.

Come scegliere il manubrio della bici?

Se si sta scegliendo un manubrio da bici va considerato in primis l’utilizzo che si vorrà fare dello stesso: in generale, infatti, la posizione di guida su una bici da strada sarà più aerodinamica e spostata in avanti, mentre su una city-bike la posizione è decisamente più rilassata e la schiena più dritta. Di conseguenza nel primo esempio il manubrio più adatto sarà il cosiddetto manubrio a corna di bue mentre per il secondo caso sarà preferibile scegliere un manubrio ampio.

Che tipi di manubri bici esistono?

In base alla specialità di ciclismo praticata possiamo trovare i seguenti tipi di manubrio:

  • Manubri PER MTB: 

Si tratta di manubri “flat”, presentano un tubo dritto e sono studiati per assorbire il più possibile le vibrazioni del terreno. Sono facili da impugnare e manovrare e consentono al ciclista di assumere una posizione comoda. 
Normalmente sono piuttosto larghi, da 700 a 800 mm e la larghezza viene misurata da un'estremità all’altra del manubrio. 

  • Manubri DA CORSA:

Si tratta di manubri “drop”,  a forma di corna di bue. Sono caratterizzati dalla possibilità di assumere diverse posizioni delle mani in base alle esigenze del ciclista.
Le biciclette gravel e ciclocross richiedono la stessa tipologia di manubrio, anche se sono numerosi i costruttori che hanno modificato l’angolo della piega in modo da renderla più confortevole .

 

  • Manubri DA CITY O TREKKING BIKE:

Possono avere forme e misure differenti a seconda della bicicletta. In generale su queste bici si preferisce un manubrio a forcella che consegna al ciclista di assumere una posizione comoda perpendicolare al terreno. 

 

Come regolare l'inclinazione del manubrio della bici?

È fondamentale, quando si sceglie un manubrio e il suo posizionamento, che il ciclista assuma una posizione comoda in sella. In particolare in nessun caso le braccia devono essere tese e troppo rigide: se per raggiungere il comfort il ciclista raggiunge il massimo dell'estensione delle braccia significa che il manubrio non è stato posizionato correttamente. 

È importante sottolineare che la regolazione dell’inclinazione del manubrio è un parametro del tutto soggettivo, in rapporto allo stile di guida, alla tipologia della bicicletta e alle sue geometrie.

Come scegliere l'attacco manubrio?

L’attacco manubrio è il componente che collega il manubrio all’asse della forcella della bicicletta. 
Esso si caratterizza in base alla sua lunghezza e alla sua inclinazione (rispetto al piano orizzontale), elementi che influiscono sulla posizione del ciclista in sella. 


Contatta il nostro team, sapremo consigliarti il modello più adatto alle tue esigenze e alla tua posizione tra i migliori brand del mercato.